foto

foto

venerdì 25 marzo 2016

Ovetti pasquali



Questa scatolina cosi chic deve contenere proprio delle uova speciali!!! 
Apriamola:



Queste non le hanno fatte le mie galline...le ha fatte mia mamma : )

E allora non potevo non fare un alberello pasquale anche io!
Eccolo qua:


Per fortuna che le uova non si sono rotte in viaggio! Ormai per risparmiare scelgo sempre compagnie low-cost e quindi ho solo il bagaglio a mano. Ogni volta vorrei portarmi via tutta la Sardegna ma purtroppo devo "scremare"!!!! Questo il bottino del mio ultimo viaggio:


I meravigliosi dolci di mia mamma e il formaggio acido che mi ha fatto per preparare anche io il nostro piatto tradizionale di Pasqua (il latte lo abbiamo comprato dalla mia amica Betta, munto in giornata dalle sue splendide frisone), il mazzetto di asparagi selvatici che ha raccolto papà perché li mangiassi assieme a mio marito. Ne ho fatto una scorpacciata durante la vacanza e siamo andati spesso a raccoglierli insieme, da noi è proprio una tradizione, trovi in campagna a caccia di asparagi quasi tutta la gente del paese!!! Purtroppo gli ultimi giorni ha diluviato in continuazione e non si poteva uscire quindi ne ho portato via solo un assaggino.
Le presine Bialetti le ho comprate assieme a Stefania il giorno che è venuta a prendermi in aeroporto (lei le ha prese verdi). I semi di "mattixedda tunda" me li ha mandati il papà di Veronica, il bel libricino sulle donne speciali di Sardegna  lo dava in abbinamento al giornale l'8 marzo L'Unione Sarda, il quotidiano più diffuso in Sardegna. Poi ho potuto portare un pò di passamanerie acquistate al mercato di Isili dal banchetto della merceria, un vasetto di bottarga e due pacchetti di "granito" che qui non trovo e con cui il pane mi viene particolarmente bene!!! Nella foto mancano un paio di limoni che mi sono infilata nella tasche del giubbotto prima di salire in macchina per andare all'aeroporto. E poi ci sono le fresie che mi ha regalato mia zia Rita da portarmi a casa...non ha fatto in tempo a farmi il mazzolino perché aveva capito che sarei partita nel pomeriggio e non al mattino. Zia Rita è la sorella più piccola di papà ed è fiorista. Ma una sua creazione l'ho potuta comunque ammirare e fotografare perché avevo comprato da lei pochi giorni prima un mazzolino da regalare ad un'altra zia per il suo compleanno:


Fresie, anemoni e velo da sposa....quasi quasi ce lo tenevamo io e mamma!!!!

4 commenti:

  1. Non hai voluto il lievito madre,ca si morìdi!!!!!
    Buon venerdì santo.
    Baci mmn

    RispondiElimina
  2. 💕💖💗💝💓💟💜💙💚💜💚💛💝💗💖💙❤💞

    RispondiElimina
  3. tanti auguri di buona pasqua!!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo il tuo post...avevi il bagaglio a mano ma sei riuscita a portare tante meraviglie dalla Sardegna!!Molto carine le uova complimenti alla tua mamma!!i fiori i dolci...gli asparagi...lo sai pure a noi piacciono e li andiamo a cercare ce ne sono ancora nel bosco e negli olivi...ottimo il risotto!!Benritornata in Veneto e spero avete trascorso una Pasqua serena!!Bacioni e buona Pasquetta!!

    RispondiElimina